L’araldo del demone

L' Araldo Del Demone
Aurelio Dumar
Fantasy
Self-published
31 Maggio 2018
144

Il Vasto Ignoto è una landa angosciante, popolata da creature sinistre che si nascondono nelle ombre del crepuscolo. La razza umana, raccolta in piccoli villaggi rurali, deve fare i conti ogni giorno con minacce imprevedibili e letali: la morte attende in agguato dietro ogni angolo. Lo sanno bene i giovani Eirinn e Zack, abitanti di un primitivo paesino costiero, che si vedono costretti a lottare per la sopravvivenza, perseguitati da un popolo selvaggio di spietati assassini. Lo sa bene anche Aconite, che mai si sarebbe aspettato di assistere ad un incubo orripilante come quello della Notte Infinita. C'è un solo luogo in cui gli uomini si possono dire al sicuro dagli abomini del Vasto Ignoto: Fortesperanza, antica roccaforte edificata da una gloriosa civiltà scomparsa, nella quale una piccola comunità di persone ha trovato rifugio. Ma qualcosa sta per cambiare; i destini dei popoli sparpagliati per il mondo sembrano convergere e condurre verso una meta precisa: la maestosa e antica fortezza, ultimo baluardo di civiltà. ​Popoli selvaggi, esseri mostruosi, lande inospitali... E quella misteriosa bruma, che sembra spostarsi secondo una volontà propria: quali raccapriccianti terrori nasconderà? *Contiene "La Notte Infinita", estratto del romanzo pubblicato in forma di racconto da Historica Edizioni e Italian Sword & Sorcery!

L’araldo del demone, di Aurelio Dumar

Trama ed estratto

Quale insopportabile agonia, l’esilio immeritato! Sovente ripenso alla Notte Infinita: per tre interi giorni il sole non sorse, e fulmini e lampi squarciarono senza posa la livida, iraconda volta celeste. Scapparono gli uomini vigliacchi, a rintanarsi nei loro ridicoli nidi, come se pareti di fragile pietra e porte di legno avessero potuto proteggerli dalla furia di Colui che guardava dal cielo. In molti ci accorgemmo di essere osservati, non tutti. In molti avvertimmo quella presenza che ci sovrastava, ci spiava, scrutava meticolosamente la nostra terra e, per ironia, coloro che non se ne accorsero furono i primi a cedere al terrore. Si prese a parlare di fine del mondo, e molti si convinsero che l’ora del tremendo verdetto fosse giunta. Molti, non tutti. Non io.

L’avventura di un ragazzo e una ragazza, amici sin da bambini, che si trovano ad affrontare un mondo ostile, popolato da creature maligne, terre desolate o esseri terrificanti.

Un percorso di crescita e cambiamento per i protagonisti: la ragazza, soprattutto, diventerà più matura e meno impaurita dal mondo esterno, capace di affrontare ciò che il destino ha in serbo per lei.

Nel mio cuore non v’era spazio alcuno per il timore, perché esso era pervaso di nostalgica disperazione. 

Il suo giovane amico, d’altro canto, dovrà dimostrare il suo valore e battersi con avversari imprevisti e temibili.

La biblioteca di Fortesperanza è ricolma di antichi tomi misteriosi; alcuni raccontano leggende dimenticate, nessuno saprebbe ormai dire se siano reali o fantastiche; altri contengono saperi tramandati da grandi civiltà, conoscenze mistiche ormai fuori dalla portata degli uomini; altri ancora trattano antiche tecniche ed arti scomparse, che spiegano come i nostri avi siano riusciti nella mirabile impresa di edificare le possenti mura della città ed il suo titanico mastio. 

?Il libro

Un libro breve e scorrevole, ma pieno di avventura e scene inaspettate. Il ritmo è piuttosto veloce, e la narrazione alterna momenti descrittivi a fasi di dialogo o scontro tra i protagonisti e gli antagonisti: mai troppo descrittivo o prolisso, dettagliato al punto giusto.

L’ambientazione, di fantasia, è molto particolare e, benché il racconto non ecceda nei dettagli, si riescono comunque ad immaginare i luoghi in cui avvengono le varie parti della storia.

?Cosa mi è piaciuto:

  1. L’ambientazione
  2. La protagonista

?Cosa ne penso?

Una lettura adatta agli amanti del fantasy e dell’avventura, anche i più giovani!

Sull’Autore:
Aurelio Dumar è un autore self di romanzi fantasy e libri di spiritualità. Estratti dei suoi romanzi sono stati pubblicati in forma di racconti da Historica Edizioni e sul portale Italian Sword&Sorcery.

Della saga fantasy “Gli Stregoni di Orius” ha pubblicato il primo volume: “Necromanti”.
Della saga dark fantasy “I SenzaDèi” ha pubblicato il libro 1: “L’Araldo del Demone”.
Ha inoltre pubblicato una collana a tema spirituale contraddistinta da un marcarto umorismo,
“Le Incarnazioni dello Spirito Soh”, di cui sono disponibili i primi due volumi.
Per ulteriori informazioni: https://aureliodumar.weebly.com/

Link amazon: qui.

 

—————————————————————-

Recensioni: INDICE