Riparto da qui

Riparto da qui Book Cover Riparto da qui
Beatrice Bracaccia
Romanzo rosa
LibroSì
e-book

Martina, 'Marti' come tutti la chiamano, torna nella città dove è cresciuta. Sono passati dieci anni da quella che è stata una vera e propria fuga, da se stessa, da un amore spezzato e da emozioni da cui non è stata capace di guarire. Martina torna ad incontrare ciò da cui è fuggita: gli amici di un tempo, i luoghi dove è vissuta e soprattutto Filippo, il suo migliore amico, che non ha più visto, ma con cui ha continuato a scambiarsi mail e confidenze. Filippo che, saputo del suo ritorno, vuole rincontrarla...
Sarà capace Martina di fare pace con il passato? e Filippo è veramente solo un buon amico? Riparto da qui è una storia avvincente, romantica, appassionata, con una grande protagonista capace di emozionare.

Beatrice Bracaccia vive ad Orvieto, una graziosa cittadina immersa nelle verdi colline umbre. Lettrice appassionata, si diletta da sempre a scrivere piccoli episodi di vita quotidiana che poi racconta con disancantanta ironia sul suo profilo Facebook. La sua sensibilità e vivacità fanno di lei una persona "speciale e fuori del comune, sempre pronta ad ascoltare e a sorridere", dicono gli amici. Riparto da qui è il suo romanzo d'esordio che pubblica con la casa editrice Librosì Edizioni.
Una nuova autrice emergente, degna di attenzione.

Riparto da qui di Beatrice Bracaccia

✒ “Svanì così, tutto d’un fiato, il mio interesse verso qualsiasi cosa e verso chiunque. Azzerai tutti i tipi di stimoli esterni, niente che potesse catturare la mia attenzione, né, soprattutto, che potesse suscitare in me qualsiasi sensazione”.

“Ho il sorriso, è quella davvero è una sorpresa inaspettata”

“Vittime o complici di un destino che, tenendoci per mano, ci ha condotti a quell’istante preciso, che nei nostri racconti diventerà il momento in cui è cambiato tutto […]”

Incipit

Io e Pietro ci siamo messi insieme un sabato pomeriggio.
14 aprile, terza media.

? Trama

Martina, Pietro e Filippo sono i tre personaggi principali di questa storia: una storia che inizia in terza media con il “primo amore” tra Martina e Pietro e che si sviluppa con diversi episodi, tra gioie e – soprattutto – dolori.

La relazione tra Martina e Pietro prosegue, sono felici ed innamorati. Purtroppo, però, un tragico evento sconvolgerà la vita dei tre protagonisti e non solo. Questo porterà Martina, in particolare, ad isolarsi dal  mondo e a trascinarsi in una vita in cui non riesce più ad inserirsi.

“Svanì così, tutto d’un fiato, il mio interesse verso qualsiasi cosa e verso chiunque. Azzerai tutti i tipi di stimoli esterni, niente che potesse catturare la mia attenzione, né, soprattutto, che potesse suscitare in me qualsiasi sensazione”.

Questo malessere interiore accompagnerà Martina per diversi anni, fino a diventare parte di lei: non vorrà più essere felice, pensando di non meritarlo e di non esserne capace. Dopo molto tempo, ci sarà ancora qualcuno disposto ad aiutarla, ma lei riuscirà a cambiare e ad accettare un aiuto?

? Il libro:

Un libro ben scritto, che analizza in modo molto preciso l’umore e i sentimenti dovuti alla perdita di una persona cara. Non è semplicemente un romanzo rosa, è qualcosa in più: più profondo, più complicato.

Lo stile è molto semplice e si segue facilmente, potendosi concentrare sull’aspetto emotivo della protagonista: i comportamenti e le scelte di Martina, dovuti al suo stato d’animo, rappresentano molto bene ciò che potrebbe capitare a chiunque dopo una situazione spiacevole (non necessariamente la perdita di una persona cara, ma comunque un evento negativo). La difficoltà ad accettarsi ed i sensi di colpa, infatti, sono ciò che spesso colpisce le persone più sensibili.

La narrazione avviene alternando le fasi della storia, vissute dai vari protagonisti. Questo aiuta a confrontare i fatti accaduti con l’aspetto emotivo del racconto.

? Cosa mi è piaciuto:

  • l’universalità del personaggio di Martina: come già detto, chiunque può attraversare un brutto periodo ed aver difficoltà ad uscirne;
  • la famiglia: il padre e il fratello di Martina, sempre pronti ad aiutarla.

?  Cosa ne penso?

Premessa: il romance non è il mio genere preferito. Tuttavia, come ho già detto in altre occasioni, credo che, se i  romanzi in questione contengono altri fattori oltre a quelli caratteristici del romanzo rosa, siano comunque una buona fonte di riflessione. In questo caso, a parer mio, soprattutto per quanto riguarda le difficoltà dovute ad eventi spiacevoli e l’importanza di trovare aiuto in altre persone.

? L’autrice: 

Beatrice Bracaccia vive ad Orvieto, una graziosa cittadina immersa nelle verdi colline umbre. Lettrice appassionata, si diletta da sempre a scrivere piccoli episodi di vita quotidiana che poi racconta sul suo profilo Facebook. La sua sensibilità e vivacità fanno di lei una persona “speciale e fuori del comune, sempre pronta ad ascoltare e a sorridere”, dicono gli amici. Riparto da qui è il suo romanzo d’esordio che pubblica con la casa editrice Librosì Edizioni.

—————————————————————-

Recensioni: INDICE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *